.
Annunci online

 
disastro 
ovvero spirito pratico
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  sottiletta 2
grace
ele
diana
kali
iena
addb
aira
anto70
black horse
blondpride
carezza
castenaso
corpo libero
daniele
delfi
dilwica
ditelo con una torta
ecarta
gattara
Il cannocchiale
iotocco
jericho
maralai
melanele
mora
myrrdin
napolino
nuvolebarocche
ofyp - ross
ombra
persbaglio
RosaAzzurra
SB
sottiletta
winston blu
zia billo
zia laura
zia penny
  cerca


 

Diario | cucina | bimbo | viaggi | amici | cronache | ridere |
 
Diario
1visite.

10 settembre 2010

Domande

Seduta in ufficio, mi sto facendo delle domande, così, tanto per fare....
Mi chiedo dove andremo, che futuro spetta ai nostri figli ed a noi stessi.
Mi guardo indietro e vedo delle belle (a volte anche pesanti) famiglie che vivevano tutte insieme o molto vicine, noi ora siamo tutti sparpagliati sul territorio.
Vedo, sempre girata indietro un amore per il territorio con la cura che necessitava e che necessita posta in primo piano, per salvaguardare sè stessi e gli altri, ma ora è tutta una esondazione con danni, feriti e/o persone scomparse.
Vedo l'onestà intellettuale, il dare del pane al pane e del vino al vino, ora il pane è "fiore del grano" ed il vino ha dentro di sè talmente tanti aromi che ci si chiede cosa si stia realmente bevendo.
Vedo, e questo solo ieri sera, un vecchietto che dice che un avvocato di qualche anno fa, che faceva solo il suo dovere e che è stato ucciso in realtà se l'è andata a cercare. Questa mattina vedo una smentita, la solita: sono stato frainteso.
Ed al solito mi chiedo se mi sono pulita bene le orecchie, perchè capisco sempre male?
Dove andremo?
Quale sarà il nostro futuro?
Quale sarà il futuro dei nostri figli?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. domande

permalink | inviato da disastro il 10/9/2010 alle 12:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

1 giugno 2009

Berlusconi ha ragione!

Ha ragione nel dire che è diritto di tutti vedere la propria privacy protetta, purchè, aggiungo io della propria privacy se ne faccia un uso quotidiano (ad es. fuori da casa nostra non ci sono mai stati paparazzi pronti a fotografare me, il babau grande ed il babau piccolo in atteggiamenti osè).

Ha ragione nel dire che ognuno si deve gestire la vita come meglio crede senza le ingerenze della stampa (ed infatti, alla stampa non gli importa nulla di come gestisco la mia vita o se mi metto una bandana sulla testa).

Detto questo però vorrei porre alcune domande:

1. se mi muovo per andare ad una festa uso i mezzi miei e non quelli di tutti (pagando le tasse la benzina la pago pure io, e mi sta benissimo che venga usata per i viaggi di stato - purchè di rilevanza nazionale - ma, invece mi farebbe un po' incazzare venire a scoprire che i soldi per la benzina e la manutenzione delle flotte di stato venga usata per trasportare privati nelle ville private) quindi chiedo: si può sapere come si utilizza il nostro denaro?

2. se gli aquilani che stanno fuori casa vogliono togliersi dalle tende per andare a fare una crociera mi sta bene, ma se agli stessi aquilani della crociera non gliene importa un fico secco, non è meglio aiutarli, con i medesimi soldi della crociera, a ricostruirsi un pezzo di casa? Che ne so, magari un bel bagno?

3. se colui che deve rappresentare l'Italia nel suo paese e nel mondo si apparta con ragazze al di fuori del rapporto matrimoniale sono fatti suoi e di sua moglie, ma se tali ragazze sono minorenni detto incontro sessuale si chiama stupro, indipendentemente, dal consenso della ragazza, minorenne, in questione ed allora vorrei tanto sapere chi ci governa!



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi domande

permalink | inviato da disastro il 1/6/2009 alle 18:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
sfoglia
agosto        novembre