.
Annunci online

 
disastro 
ovvero spirito pratico
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  sottiletta 2
grace
ele
diana
kali
iena
addb
aira
anto70
black horse
blondpride
carezza
castenaso
corpo libero
daniele
delfi
dilwica
ditelo con una torta
ecarta
gattara
Il cannocchiale
iotocco
jericho
maralai
melanele
mora
myrrdin
napolino
nuvolebarocche
ofyp - ross
ombra
persbaglio
RosaAzzurra
SB
sottiletta
winston blu
zia billo
zia laura
zia penny
  cerca


 

Diario | cucina | bimbo | viaggi | amici | cronache | ridere |
 
cucina
1visite.

23 gennaio 2010

Come....

...celebrare questo lungo e freddo inverno?
Questa sera una bella polentata che verrà accompagnata da:
- gorgonzola
- ricotta
- fontina
- burro
- latte
- salsiccia al sugo
- bagna cauda.

Per finire mele cotte!



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. polenta e ......

permalink | inviato da disastro il 23/1/2010 alle 19:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

9 gennaio 2010

Anno nuovo......

.....nuovi esperimenti in cucina!
Oggi ho fatto i canederli, ho preso la ricetta qui e sono venuti proprio bene!
Il mio timore era lo spappolamento delle palle che il nanetto mi aveva aiutato a fare, invece tutto perfetto!
Ovviamente ho subito fatto le mie modifiche: al posto dello speck ho messo formaggio asiago ed erbette!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. canederli

permalink | inviato da disastro il 9/1/2010 alle 20:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

24 dicembre 2009

Sto....

...per fare un esperimento culinario:
IL PANETTONE GASTRONOMICO!

Ho già fatto il primo impasto, ora devo aspettare 2 ore per la lievitazione, quindi......

BUONE FESTE A TUTTI COLORO CHE PASSANO DI QUA!


Aggiornamento: il panettone è venuto male :(


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. auguri

permalink | inviato da disastro il 24/12/2009 alle 8:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

24 novembre 2009

L'ho assaggiata!

Un po' di tempo fa mi imbattevo nella descrizione della torta Pistocchi e chiedevo a voi notizie.
Sono riuscita ad assaggiarla ed ho scoperto che è buona, ma essendo una torinese doc non mi ha fatta impazzire!
Mi è sembrato un gianduiotto fondente fatto a forma di torta!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. torta pistocchi

permalink | inviato da disastro il 24/11/2009 alle 15:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

31 maggio 2009

2 prodotti a confronto

GRAN SOLEIL Ferrero
L'ho provato in 2 gusti: caffè e cioccolato!
Pensavo di morire avvelenata: il sapore è disgustoso.
Mi è girato sullo stomaco per tutta la notte e pensavo di vomitare l'anima!
K.O. anche se la Ferrero risulta essere l'azienda più affidabile........ (forse per la nutella!)

CUOR di Cio Bar Cameo
Dopo aver buttato 2 volte la scatola perchè scadute (!) ho finalmente provato quest'altro prodotto dolciario semilavorato.
Il sapore è buono anche se mi sono esplosi, nonostante avessi seguito attentamente e scrupolosamente le istruzioni sulla scatola, quasi fosse un libro di pozioni di Harry Potter.
Se non vengono mangiati subito il cuore cremoso si rassoda e, mangiato immediatamente o quasi (è consigliato di lasciar raffreddare il prodotto per 10 minuti) è abbastanza incandescente.....
Così così


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Gran soleil Cuor di Ciobar

permalink | inviato da disastro il 31/5/2009 alle 14:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

1 marzo 2009

Tiramisù per bambini

E' un po' di giorni che mi è venuta voglia di fare il tiramisù (dolce che in realtà non preparo mai!), ma sono sempre stata bloccata per l'ingrediente caffè, ingrediente che per babau non va per nulla bene!

Dopo una ricerca su internet, e l'aiuto di babau ho trovato la soluzione:

- 5 uova
- 400 gr. di mascarpone
- 200 gr. di panna da montare
- biscotti pan di stelle (scelti da babau)
- latte
- cacao in polvere
- zucchero 5 cucchiai
- sale fino 1 pizzico
           ******
Ho montato la panna e l'ho messa in frigorifero.
Ho montato gli albumi a neve, con un pizzico di sale fino,  a 40° (con il bimby) e li ho messi da parte.
Ho montato i tuorli con 5 cucchiai di zucchero a 40°, poi ho unito panna montata ed albumi.
Ho unito prima il mascarpone e poi la panna e gli albumi.
Dopo un primo strato di crema, ho bagnato i pan di stelle nel latte ed ho fatto gli strati successivi.
Una bella spolverata di cacao ed ora è tutto in frigorifero a riposare (almeno 4 ore).

A merenda avrò il risultato :)

AGGIORNAMENTI
Era così buono che tutti abbiamo fatto il bis: ora rotoliamo ;)



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. tiramisù per bambini senza caffè

permalink | inviato da disastro il 1/3/2009 alle 10:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

16 ottobre 2008

Sa Prazzira

Qualcuno si è lamentato delle rape, ed allora cambio la ricetta!

In sardegna nonna anna ci ha fatto assaggiare la Sa Prazzira: una torta salata con base di pasta di pane!
Ho provato a farla:
1. ho lavato e tagliato a pezzi non troppo piccoli 2 belle melanzane e le ho fatte rosolare con 2 spicchi di aglio, un po' di olio ed ho finito la cottura aggiungendo un po' di acqua;
2. ho preparato la pasta per fare il pane 
3. ho ammirato le mie melanzane cotte
mentre la pasta del pane lievitava e raddoppiava............
4. poi ho steso la pasta ed ho commesso un errore: l'ho stesa troppo sottile, la prossima volta la lascio un po' più spessa.........
5. sopra la pasta distesa ho messo le melanzane ed ho richiuso i bordi
6. ho infornato per 1/2 ora alla massima temperatura, ma dopo soli 15 minuti il forno ha rilasciato profumi.......per cui, prima di sentire odore di bruciato ho controllato e spento tutto:
Il risultato è stato ottimo, sebbene il fondo non fosse così spesso come quello di nonna Anna


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sa prazzira

permalink | inviato da disastro il 16/10/2008 alle 21:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa

11 ottobre 2008

Rape o no?

La settimana scorsa, essendo chiusa in casa con il babau piccolo per colpa di una febbre del venerdì pomeriggio ho scritto un po' di cose tra cui questo post che mi ha fatto venire in mente di dedicare un post tutto alle rape!

Intanto le rape che uso io sono queste:

che una volta lavate e sbucciate ed incise a croce faccio cuocere al vapore fino a che diventano morbide.

Poi le affetto ed in una padella metto un po' di olio (meglio sarebbe il burro) e le faccio rosolare.

Quando il tutto sfrigola per bene, aggiungo latte tanto da coprirle e metto il coperchio, lasciando il fuoco al minimo.

Ogni tanto faccio la curiosa, ma quando vedo che il latte si è addensato aggiungo una o due manciate di parmigiano grattugiato, lascio ancora il coperchio per qualche istante e poi....buon appetito!

Io le trovo deliziose e me ne mangio a padellate: siete sicuri di non volerle provare con questa ricetta?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. rape latte ricetta

permalink | inviato da disastro il 11/10/2008 alle 9:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (19) | Versione per la stampa

5 ottobre 2008

E invece no.....

non ho lavato i vetri, sto cucinando le rape...... :)




permalink | inviato da disastro il 5/10/2008 alle 17:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa

5 ottobre 2008

Cosa fare..

..quando si è bloccati in casa?

Per me è ovvio: si cucina!
Ieri ho preparato la sa prazzira, una specie di torta salata fatta con l'impasto della pasta del pane che ho assaggiato in sardegna: il risultato è venuto così così ma so qual'è il mio errore, per cui lo dovrò rimediare ed il gioco è fatto :)
Ho preparato il ragù, poi, con l'aiuto di babau ho fatto le lasagne solo da infornare!

Questa mattina abbiamo fatto la torta con goccie di cioccolato, pere e mele....ora è in forno!
Appena esce dal forno è il turno della lasagna..........

Mi sa che oggi pomeriggio faccio il cambio stagione!




permalink | inviato da disastro il 5/10/2008 alle 11:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa

20 settembre 2008

aggiornamenti vari

1.  Babau sta benissimo!
Questa mattina abbiamo comperato le scarpe nuove per l'autunno, visto che il suo piede cresce e quelle dello scorso anno non vanno più bene.
Le abbiamo scelte con cura ed ha deciso di tenerle nei piedi.
Poi si è messo a correre.
Tutto soddisfatto ha dichiarato: "Mi piacciono molto queste scarpe, mi fanno correre proprio veloce!".
Al ritorno a casa, mentre saliva con il babau grande, ha incontrato una signora che vive nel palazzo e tutto orgoglioso le ha mostrato il nuovo acquisto.
Io ero dalla lattaia sotto casa e nel negozio entra la signora che mi dice: "Avete comperato le scarpe al bimbo? Mi ha appena detto che lo fanno correre come una saetta!"

2. Questa sera vengono degli amici a cena ed ho preparato il pesce spada in carpione che era venuto bene ed il pane frattau.
Le altre fanciulle porteranno le seppioline con i piselli ed il dolce!

3. Ogni tanto vorrei scappare da qualche parte, che non so dove sia, per farmi una chiacchierata con mio papà al riparo da occhi ed orecchie indiscrete, ma non trovo la strada, nemmeno nei miei sogni!




permalink | inviato da disastro il 20/9/2008 alle 16:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

13 settembre 2008

Pesce spada in carpione

Nella nostra vacanza in Sardegna abbiamo avuto modo di degustare piatti tipici sardi di cui non ne sapevo nemmeno l'esistenza!

Una sera ci siamo recati da LILLICU una trattoria tipica di Cagliari, nella zona del porto dove conviene prenotare perchè abbiamo visto con i nostri occhi mandare via molte persone.
L'atmosfera è quella della semplicità: tavoli di marmo e nessuna tovaglia, un tavolone di antipasti all'ingresso ed un enorme frigorifero ricolmo di pesci pronti ad essere cucinati.

Abbiamo ordinato antipasti misti, a scelta del simpaticissimo cameriere, che erano tutti uno meglio dell'altro, ovviamente tutti a base di pesce, e tra i quali spiccava il pesce spada in carpione, che ci ha fatto fare la scarpetta nel piatto di portata :)

Poichè quando mi metto una cosa nella testa prima o poi la devo cucinare, ieri nella pausa pranzo, mi sono dilettata nella preparazione:

- pesce spada in fette tagliate non sottili e non spesse;
- farina;
- olio per friggere;
- cipolla;
- aglio;
- salvia;
- sale e pepe q.b.
- un bicchiere di aceto bianco;
- un bicchiere di vino bianco.

Tagliare il pesce spada in pezzi nè piccoli nè grossi (io ho tagliato la fetta in 2 parti, tolto l'osso centrale e dalla metà ne ho ricavati 6 pezzi, senza togliere la pelle), infarinarli, e metterli a friggere in abbondante olio per pochi minuti.

Sgocciolare dall'olio in eccesso.

Con un poco di olio della frittura fare soffriggere una cipolla tagliata a fettine sottilissime e l'aglio.

Appena la cipolla è appassita e morbida aggiungere la salvia, il bicchiere di aceto bianco ed il bicchiere di vino bianco e far sobbillire per 10 minuti.

Con un colino rovesciare tutto il liquido sopra il pesce spada fritto e poi, togliendo l'aglio e le foglie di salvia aggiungere un po' o tutta (a seconda dei gusti) la cipolla.

Ieri sera l'abbiamo mangiata e non ne è avanzato nulla.

Rispetto a quella di Lillicu ho messo un po' troppo aceto che ha così coperto il buon sapore del pesce, per cui la prossima volta metterò solo 1/2 bicchiere di aceto ed 1 e 1/2 di vino bianco, ma l'esperimento è riuscito!




permalink | inviato da disastro il 13/9/2008 alle 9:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa

23 aprile 2008

APPELLO AI ROMANI

Chi tra voi mi sa spiegare perchè quando il babau grande è a roma mangia SEMPRE pasta cacio e pepe??

E' così imperdibile?

Grazie in anticipo! :)




permalink | inviato da disastro il 23/4/2008 alle 22:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa

25 febbraio 2008

A grande richiesta.....

ecco le ricette dei poffertjes che ho trovato in rete (non ridete troppo per le traduzioni, non le ho fatte io, ma google!)


Questo è ciò di cui hai bisogno per il battitore poffertjes

makes approx. Rende ca. 44 poffertjes 44 poffertjes

80 grams of wheat flour 80 grammi di farina di frumento

40 grams of buckwheat flour 40 grammi di farina di grano saraceno

a good pinch of salt Un buon pizzico di sale

2 tsps of sugar 2 tsps di zucchero

1 egg 1 uovo

1 tsp of vanilla extract 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

enough milk to make a slightly runny batter Abbastanza latte per rendere un po 'impasto filante

1 tsp of vegetable oil 1 cucchiaino di olio vegetale

 Ecco come rendere la poffertjes
Ora, questo è un po 'una sfida, se non avete un poffertjes targa. Vi suggerisco di prendere l'impasto e fare ricetta frittelle o crepes con essa, che funziona davvero bene.  Se si riesce a ottenere una sospensione di un piatto o pan poffertjes (la ghisa sono migliori, abbiamo anche uno elettrico con dispositivo mutevole, non bastone poffertjes e cialde e piastre sandwich (Tefal marca), non molto autentica, ma non funziona bene ), Allora è semplice: la piastra di calore, il poco burro buche. Squeeze battitore (meglio fare con una bottiglia di plastica spremere), in ciascuno dei circoli sul piatto fino riempito fino al bordo. Cuocere su un lato fino al fermo, quindi girare con una forchetta e cuocere a lato.  Quando nice marrone dorato e servire su un piatto caldo con burro e latticini freschi, un sacco di zucchero a velo.


Altra ricetta (traduzione mia!)

Ingredienti

· 200 g di farina

· 40 g di burro o margarina

· 350 ml di latte

· 8 g di lievito di birra

· 2 g di sale

-Scaldare il latte fino a che sia tiepido

-Impastare la farina con il sale e fare un buco al centro

- Mescolare il lievito con il latte tiepido fino a che si è sciolto e poi aggiungere i rimanenti 2/3 di latte

-Mescolare con fervore ed aggiungere il latte rimanente

- Coprire l’impasto e lasciarlo riposare per 1 ora in luogo caldo

- Ungere la padella dei poffertjes

- riempire i pozzetti fino alla metà e cuocere da un lato

- rigirarli e servirli caldi con burro e zucchero a velo.


terza ricetta (traduzione google)

250g di farina pianura
Pizzico di sale
7g lievito secco (Tandaco è buono)
350 ml di latte
Burro fuso e zucchero a velo per il rabbocco. 

Vagliare la farina e il sale e mescolare.
Mescolare il lievito di birra in una piccola ciotola o tazza con un po 'di latte, che è stato leggermente riscaldato, ma non caldo come questo uccidere il lievito. Lascia fino a formare piccole bolle, quindi mescolare nella farina e aggiungere il resto del latte.  Mescolate fino l'impasto è privo di grumi. Coprire la terrina con un asciugamano pulito tè e posto in un luogo caldo e di immersione libera fino a lasciare per circa un'ora. Pennello poffertjes tegame con un pennello, che ha uno striscio di olio e quindi riempire con il battitore. Cuocere fino a dorare e poi girate con una forchetta e fate cuocere spiedo o dall'altra parte. Luogo circa una dozzina di pofferches su un piatto e nuvoloso con un po 'di burro fuso e agitare alcuni zucchero a velo da un siff oltre la cima. In alternativa si può pioggerellina miele e succo di limone o di sciroppo d'oro e oltre.



buon appetito ;)



 




permalink | inviato da disastro il 25/2/2008 alle 20:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa

24 febbraio 2008

Ricerche

In olanda non potevo esimermi dall'acquisto della padella per fare i poffertjes (ottimi dolci: una specie di pan cake in miniatura servito con burro e zucchero a velo) e così ora mi serviva la ricetta!

Ovviamente non l'ho trovata nei soliti siti di cucina ed ho deciso di impostare una bella ricerca con google trovando 205.000 risultati!

Che meraviglia, ma essendo il mio inglese arruginito ho pensato bene di utilizzare il comodo "traduci questa pagina": mi sono schiantata dalle risate....forse il mio inglese è migliore!

p.s. com'è la padella?
Eccola



e i poffertjes?

eccoli qui








permalink | inviato da disastro il 24/2/2008 alle 16:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa
sfoglia
dicembre